Evergreen

IMPERO - MICHAEL HARDT E ANTONIO NEGRI

Postato da Valeria Gammella in Recensioni - Evergreen

A distanza di anni dalla prima edizione americana del 2000, la ricostruzione di Hardt e Negri sul nuovo ordine globale non smette di convincere e suggestionare.

Joseph Conrad - Cuore di tenebra

Postato da Ugo La Bella in Recensioni - Evergreen

Cambiano i nomi che diamo alle nefandezze perpetrate dall’uomo. Non cambia il colore: scuro, come quello delle cieche tenebre che Joseph Conrad, nel suo Cuore di tenebra ha avuto il coraggio di indagare finendo per scoprire l’abisso che appartiene ad ognuno di noi, che ci definisce e ci inabissa.

Sostiene Pereira - Antonio Tabucchi

Postato da Valeria Gammella in Recensioni - Evergreen

Scritto nel 1993, Sostiene Pereira è la storia di un giornalista, che nella Lisbona appestata dal regime salazarista, si occupa di letteratura e vorrebbe trovar spazio per discutere dell’anima e della resurrezione della carne, finché gli eventi lo riporteranno alla realtà e lo costringeranno a una scelta.

RAY BRADBURY - Bums on the outside, libraries inside

Postato da Ugo La Bella in Recensioni - Evergreen

L’uniformazione dell’individuo; l’annullamento progressivo della memoria storica avente come obiettivo la distruzione di errori e di umanità possibili; l’abolizione della socialità come incontro e dell’incontro come possibilità. Questi sono solo alcuni dei temi fondamentali di Fahreneit 451, un libro, di un’attualità disarmante, che Ray Bradbury scrisse nel 1953.

Uno, nessuno, centoquarantacinque - Luigi Pirandello

Postato da Ugo La Bella in Recensioni - Evergreen

Centoquarantacinque anni fa nasceva Luigi Pirandello e dopo ogni nascita c’è un battesimo. Si dà un nome a chi non ce l’ha e lo si mette sulla strada della vita senza dire altro.